Home | Bari107 | Spalazzi: Quando vincevo chiedevo di non lavarmi la maglia
Spalazzi: Quando vincevo chiedevo di non lavarmi la maglia

Spalazzi: Quando vincevo chiedevo di non lavarmi la maglia

  • 4 anni meravigliosi – gioie e dolori – quel goal di Mammì – mi chiamavano kamikaze – da scapoli vivevamo allo Stadio della Vittoria – le parate su Gigi Riva a Cagliari – epoca di grandi avversari – un pubblico che vuol bene ai giocatori biancorossi – 1000 lire al pasto alla Pignata – di ritorno da Monza, l’areoporto pieno di gente per la promozione – che bravo Fara

Giuseppe Spalazzi, detto Bibi, ha72 anni. A Bari dal 1968 al 1972, 121 presenze e 95 gol subiti fra serie A e B. E’ acquistato in prestito nella trattativa che porta al Bologna Lucio Mujesan in cambio di cinque atleti. La formazione pugliese viene promossa in Serie A nella stagione 1968-69 e Spalazzi viene riscattato interamente per un costo di 140 milioni. Con i galletti disputa complessivamente quattro campionati da titolare (tre in serie cadetta ed una, la seconda, in serie A) e viene soprannominato dai tifosi “portiere kamikaze”. Nonostante i tanti anni passati è ancora nei cuori dei tifosi, che tutto’oggi lo ricordano come uno dei più forti estremi difensori biancorossi.