Home | Bari107 | Scarrone: Arrivai a Bari e in aeroporto vennero a prendermi in vespa
Scarrone: Arrivai a Bari e in aeroporto vennero a prendermi in vespa

Scarrone: Arrivai a Bari e in aeroporto vennero a prendermi in vespa

  • Un pò traumatico l’inizio, poi Bari mi ha stregato – stagioni splendide, giocavamo sempre per vincere – il pubblico ci faceva capire il valore della maglia – il pallone andavo a prendermelo in ogni punto del campo – mi manca il meridione – quell’invasione di campo contro l’Atalanta – mentre giocavo gli altoparlanti annunciarono che ero diventato papà – De Palo, Matarrese e Losi – la maglia bianca con le striscie rosse sulla destra – vi racconto che significava giocare il girone meridionale della C

Pier Paolo Scarrone ha 63 anni. Centrocampista di classe, ambidestro e all’occorrenza anche rifinitore dietro le punte, Scarrone crebbe nelle giovanili dell’Alessandria, non tardando a diventare oggetto di interesse per le grandi squadre: lo acquistò nel 1970 il Milan, contando di trovare in lui un possibile erede di Gianni Rivera. Al Bari dal 1973 al 1978, 171 presenze e 33 gol, infallibile rigorista. Ha conosciuto il prof. De Palo e il passaggio ai Matarrese, oltre a Regalia, sia da allenatore che da DS. Tipico calciatore dai piedi buoni e per questo molto apprezzato dal pubblico, ma un po’ pigro in allenamento. Con il Bari di Losi riporta la squadra in B dopo tre anni nel girone “infernale” della Serie C meridionale. Ha vissuto il periodo degli esordi delle radio e tv locali.