Home | Bari107 | Lopez: A 18 anni la prima con il Bari. Il più bel giorno della mia vita
Lopez: A 18 anni la prima con il Bari. Il più bel giorno della mia vita

Lopez: A 18 anni la prima con il Bari. Il più bel giorno della mia vita

  • Comincio a giocare a calcio a 7 anni – sempre in strada, la disperazione di mia madre – quel parcheggio vicino all’Università, lì i primi calci al pallone, è il luogo della mia vita – Rivera e Mazzola – i tifosi baresi la nostra forza, ci scortavano dall’albergo allo stadio – i miei goal alla Juve eliminata in Coppa Italia – il nostro medico preso per un orecchio da Platinì – dopo due promozioni, l’addio al Bari fu triste – Giovanni Loseto, per amore del Bari, rifiutò grandi club – a 14 anni chiesi alla società di dormire allo stadio, che sogno – sogno di tornare a casa, Bari mi manca

Antonio Lopez, detto Totò, ha 62 anni. Barese verace cresciuto nelle giovanili del Bari con cui esordisce giovanissimo in prima squadra. Svolge però la propria carriera prevalentemente lontano da casa, nella Lazio in A e nel Palermo in B, per poi concluderla proprio a Bari con la fascia di capitano nella storica cavalcata dalla C alla A, col rammarico di essere ceduto senza giocare nella massima serie con la maglia più amata. Protagonista assoluto della clamorosa eliminazione della Juve campione d’Italia dalla Coppa con il Bari di serie C (suo il rigore decisivo a Bari al 90° minuto).