Home | L'altra metà del calcio | #CISONOANCHEIO Professionismo per lo sport di genere
#CISONOANCHEIO Professionismo per lo sport di genere

#CISONOANCHEIO Professionismo per lo sport di genere

#CISONOANCHEIO. Questo l’hashtag per la parità di diritti nello sport, lanciato al termine della presentazione della proposta di legge di legge dell’On. Laura Coccia per estendere i diritti dello sport professionistico anche alle donne. Alla conferenza stampa tenutasi venerdì 7 novembre presso la Sala stampa della Camera, alla quale ha partecipato RADIOCALCIO, sono intervenuti: Marco Amelia (ex-campione del mondo di calcio e consigliere Associazione Italiana Calciatori), Patrizia Panìco (capitano della Nazionale di calcio femminile e consigliere AIC), Katia Serra (responsabile femminile Associazione Italiana Calciatori), Diana Stefani (presidente RES Roma Calcio Femminile), Riccardo Proietti (direttore generale RES Roma), Maria Cristina Tonna (Responsabile del settore femminile della Federazione Italiana Rugby), Andrea Abodi (presidente della Lega B di calcio), Sandro Tovalieri (presidente onorario RES Roma).

 

In Italia lo sport per le donne è considerata un’attività non professionistica. Una differenziazione insopportabile in un Paese dove lo sport femminile ha sempre portano grandi risultati, dalle medaglie olimpiche ai campionati di squadra, e una grande popolarità così come dimostrato ai recenti mondiali di volley.